Estremisti di destra candidati nelle liste per la Votazione per il Consiglio degli Stranieri-Wahl des Ausländerbeirat

Cari probabili ed improbabili elettori,

Non avrei voluto abusare della vostra pazienza richiamando la vostra attenzione sulla prossima Votazione per il Consiglio degli Stranieri Wahl des Ausländerbeirates domenica, il 28 Novembre 2010 a Monaco di Baviera.

Se non fosse per la notizia che estremisti di destra si candidano nelle liste per il rinnovo dell´ Ausländerbeirat di Monaco d.B. Due candidati della lista lista ALK allgemeine LänderKooperation sono nella NPD e vicini all´ organizzazione Bürgerinitiative Ausländerstopp.

Siamo di fronte ad una raffinata strategia da tempo praticata dai gruppi etremisti.
Non si presentano piu´ con gli stivali militari ma cercano intelligentemente di manipolare la societa´ dal suo interno.

Sono presenti nel consiglio dei genitori per impedire la diffusione di giornali ebrei nelle “loro” scuole.
Fondano asili (Kitagruppen) per inculcare ai piccoli i valori della razza tedesca.
Offrono un sostegno nei compiti a casa (Hausaufgabehilfe) per tirare a se´ i giovani.

Adesso vogliono infiltrarsi nell´ Ausländerbeirat della citta´. Secondo i loro calcoli voglioni discreditare dall´ interno questo istituto democratico.
L´ Ausländerbeirat sara´ impegnato a controbattere le richieste della destra estrema. Avra´ cosi´ poco tempo da dedicare al benessere e al riconoscimento sociale di tutti i migranti.
Proprio questo e´ l´ obbiettivo dell´ estrema destra.
(vedi Kommentar nelle pagine di Monaco d.B. del S.Z. 26.11.2010).

Nelle liste troppo schiacciate sulle nazionalita´,
vi sono certo persone che mai vorrebbero riconoscere
ai “nostri” stranieri le stesse garanzie di partecipazione proposte dall´ Ausländerbeirat di Monaco d.B. Ma qui siamo di fronte ad un salto di qualita´ che deve preoccuparci.

Ci sono problemi specifici della comunita´ italiana che
devono essere affrontati in accordo con le nostre istituzioni. Non delegittimiamole. Noi siamo fortunati ad everle, facciamole funzionare.

Siamo tutti d´ accordo che per integrarsi si deve
imparare il tedesco, rispettando legge e la costituzione. Ma dobbiamo prendere atto che ci sono diverse velocita´ d´integrazione. Che non tutti ce la fanno a stare al passo voluto da questa societa´.
Evitiamo di creare divisioni all´ interno della nostra comunita´.

Monaco d.B. e´ una bella citta´,con tutti i problemi di
una citta´ ricca. I costi dei trasporti e delle abitazioni sono esorbitanti. Il tasso di disoccupazione non diminuisce per i lavoratori stranieri o a bassa qualificazione.
La paura di perdere il posto di lavoro non favorisce la tolleranza reciproca. Si sente la concorrenza con le altre comunita´.
Si crea differenza.
Fino ad oggi abbiamo un governo della citta´ sensibile a non allargare la divisione strisciante nella comunita´ cittadina. Una citta´ dove la quota di “Einbürgerung” o con doppia cittadinnza e´ piu´ alta che nelle altre citta´ .
Una citta´ nella quale nessuno si debba sentire indesiderato, stigmatizzato, segregato.

I desideri,le aspettative, le critiche degli stranieri hanno piu´ forza se vengono portati unitariamente, come problema comune al confronto col consiglio comunale.
A Monaco d.B. questo e´ possibile e deve interessare
tutti i cittadini emigranti e non.

Vi rinnovo l´ invito ad andare a votare.
A votare la nostra/vostra lista.

Con la nostra lista Nr. 20 “Kulturelle Vielfalt für München” abbiamo voluto raccogliere le preoccupazioni e le speranze dei cittadini stranieri.
Una lista multietnica, laica e “giovane” nella convinzione di interpretare lo spirito della nostra citta´.

Senza timore abbiamo assunto il termine “cultura” come indicazione di lista. Tutti noi siamo portatore di una “storia” che merita rispetto.

Siamo un gruppo che raccoglie diverse culture.
Vi sono rappresentate 12 nazionalita´ di provenienza
dall’Africa, Asia, America latina ed Europa.

Vogliamo dimostrare che il “capitale umano” dai suoi migranti rappresenta un arricchimento per Monaco.

Il nostro obbiettivo e´ allargare la partecipazione consentendo il diritto di voto comunale per tutti gli stranieri della citta´.

Per fare cio´ occorre che i buoni propositi delle politiche d´ integrazioni ancora sulla carta vengano tradotti nella realta´.

Noi siamo portatori di un valore aggiunto perla societa´ tedesca e pretendiamo che ci venga riconosciuta la nostra espressa volonta´ d’integrazione.

Condizione essenziale diventa il riconoscimento di pari condizioni ed opportunita´ nell´ istruzione e nell´ accesso al mercato del lavoro per tutti i cittadini della nostra citta´.

Agli stranieri ,ma, permettetemi, anche per gli italiani “di qui” progressisti e attenti e´ venuto il momento di ri-ascoltarci e ri-presentarci.

Incominciamo ad andare a votare Domenica il 28 Novembre 2010 la lista nr. 20. Kulturelle Vielfalt für München per il rinnovo del Consiglio degli Stranieri (Ausländerbeirat) della nostra citta´ di monaco di Baviera.

http://kulturellevielfaltmuenchen.wordpress.com

A nome della lista, grazie per l´interesse fin qui dimostratoci.

Walter Tagliabue

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...