Situazione Economica e la politica sanitaria in Lombardia

Nonostante il lockdown l’attività politica del Circolo non si ferma. Abbiamo organizzato un altro incontro online con alcuni amici lombardi per discutere della “strana” situazione in Lombardia.

Una regione che per anni è stato l’esempio dell’efficienza economica e con un sistema sanitario all’avanguardia, ora è la regione con più vittime a causa del Corona Virus.

Ne parleremo con Simone Locatelli, Angelo Inzoli (PD Milano) e Tommaso Gaglia (PD Brescia).

 

Link: Incontro online

 

Elezioni Comunali Monaco di Baviera

Come molti di voi sanno ormai, a Marzo ci saranno le elezioni amministrative a Monaco per il rinnovo dell’amministrazione comunale.

Il Circolo Partito Democratico di Monaco si è già impegnato da mesi a riguardo, lavorando insieme ai cugini del SPD in questa avventura, i quali hanno dato la fiducia ad alcuni dei nostri compagni candidandoli.

Appunto Lara Galli è candidata al Consiglio Comunale e Carlo Taglietti al Consiglio di Quartiere Bogenhausen.

Due candidature che dimostrano il buon lavoro fatto insieme, tra i due partiti, negli ultimi anni e la volontà da parte di entrambi di coinvolgere ed integrare noi del Partito Democratico

SPD_Trifft_PD

Quindi nei prossimi giorni cercheremo di diffondere il più possibile:

  • il messaggio che noi cittadini europei possiamo votare
  • il programma del SPD
  • come si vota
  • il programma e il profilo dei nostri candidati italiani.

 

Giornata della Memoria

Per la Giornata della Memoria abbiamo organizzato un incontro al NS-Dokumentationszentrum per Domenica 26 Gennaio.

Una data molto importante che come PD, soprattutto qui in Germania, dobbiamo ricordare le vittime dell’Olocausto.

In un momento storico come quello attuale, dove l’estrema destra populista sta prendendo uno spazio che non merita, noi democratici abbiamo l’obbligo morale e politico di far ricordare agli italiani e tedeschi che non si può ripetere la storia.

giorno-memoria-1

Ci sembrava di avere qualcosa da dire, enormi cose da dire, ad ogni singolo tedesco, e che ogni tedesco avesse da dirne a noi: sentivamo l’urgenza di tirare le somme, di domandare, spiegare e commentare.
Sapevano, loro, di Auschwitz, della strage silenziosa e quotidiana, a un passo dalle loro porte? Se sì, come potevano andare per via, tornare a casa e guardare i loro figli, varcare le soglie di una chiesa?
Se no, dovevano udire, imparare da noi, da me, tutto e subito: sentivo il numero tatuato sul braccio stridere come una piaga.”

La Tregua – Primo Levi

Evento Facebook: Giornata della Memoria